Stefano CAPODIECI e Giovanna ZANGHELLINI

Con Caterina Giuliani

 

Talking Land. Cartografia incompleta d’un agrosystème


2014, installazione multimediale
CAPODIECI ZANGHELLINI-w
Courtesy Capodieci, Giuliani, Zanghellini


Talking Land è un percorso a ritroso, dal mercato verso ciò che vi è implicito: il complesso sistema di forze che include produzione, persone e paesaggio culturale.
Servendosi della camminata e della scrittura di un itinerario come strumenti estetici di conoscenza e di abitazione del territorio, il trio fa convergere nel progetto diversi metodi di registrazione, osservazione partecipata, cromatografia dei terreni, raccolta sistematica di reperti e analisi critica della produzione agroalimentare.
L’installazione sinestetica che ne deriva, riflette una costellazione d’incontri programmati o fortuiti con produttori locali. I dati crudi sono processati in sequenze di vita quotidiana, ricondotti a categorie interpretative e restituiti in una mappatura che si annuncia incompleta. Le idee di territorio e di produzione si complicano, tra affinità e contrasti, dati oggettivi e mitologie individuali. Si legge, in filigrana, l’esperienza del percorso. Il mercato, punto di partenza e di arrivo, è una coordinata della geografia socio-politica locale, tradotta in cassa di risonanza di micro-narrazioni.


Durante la mostra itinerante, l’intervento di Stefano Capodieci, Caterina GIuliani e Giovanna Zanghellini è installato presso la Villa Thiole a Nizza e sotto la tettoia di Piazza Seminario a Cuneo.


Stefano Capodieci, nato nel 1988 a Trieste, Italia.
Giovanna Zanghellini, nata nel 1986 a Borgo Valsugana (TN), Italia.  

Giovanna Zanghellini si laurea in Design presso l’Università di Bolzano e si specializza poi in Design per la Cooperazione e lo Sviluppo Sostenibile presso le Università di Venezia, Firenze e Genova. La sua pratica è orientata verso progettualità legate alle tematiche del riuso e dei sistemi di produzione agricola. Dal 2011 collabora con il “Cantiere per pratiche non-affermative”.

Stefano Capodieci si laurea in Disegno Industriale nel 2011 presso l’Università IUAV di Venezia. Nel marzo 2011 si unisce al “Cantiere per pratiche non-affermative”. Frequenta poi il Corso di Progettazione in Permacultura ad Enemonzo (UD) in aprile-maggio 2013. Vive e lavora a Trieste dove sta realizzando un orto collettivo.

pratichenonaffermative.net

 

 

<< partecipanti

 

© MARKET ZONE 2013-2014

design: Boumaka | code: Anna Olmo